Come fare opposizione allo sfratto per morosità

Lo sfratto o intimazione è un atto giudiziario con il quale il locatore richiede al Giudice di emettere un provvedimento esecutivo che ordini al conduttore (inquilino) di rilasciare l’immobile concesso in locazione. Ci sono due tipi di sfratto; sfratto per finita locazione; sfratto per …

08 Gennaio 2014Ultimo aggiornamento: 08 Gennaio 2014 alle 16.58

Lo sfratto o intimazione è un atto giudiziario con il quale il locatore richiede al Giudice di emettere un provvedimento esecutivo che ordini al conduttore (inquilino) di rilasciare l’immobile concesso in locazione. Ci sono due tipi di sfratto;

  • sfratto per finita locazione;
  • sfratto per morosità.

Lo sfratto per morosità viene eseguito nella situazione in cui l’inquilino non paga il canone al locatore, quindi il conduttore diviene moroso e può essere sfrattato. In questo tipo di sfratto la tempestività è fondamentale, in quanto i tempi di esecuzione sono, generalmente, molto brevi. Per promuovere lo sfratto il locatore deve far pervenire al conduttore l’intimazione a presentasi davanti al Giudice – il Tribunale adeguato è quello del luogo in cui si trova l’immobile – per ottenere la verifica dell’inadempimento dell’inquilino e la conseguente condanna al rilascio dell’immobile.

In sede di udienza di convalida, se il conduttore non può sanare la morosità e qualora ricorrano particolari condizioni di difficoltà, può chiedere al Giudice un “termine di grazia” per assolvere ai suoi obblighi. Questo termine non può superare i 90 giorni, e i 120 se sussistono gravi condizioni. Il giudice non è obbligato a concedere il termine di grazia.

Nel caso in cui il conduttore, ricevuta l’intimazione di sfratto, intende opporsi ad un’accusa ritenuta “falsa” può andare dal sindacato o dall’avvocato. L’intimato, in particolari situazioni, può proporre domanda riconvenzionale. Il locatore può contestare, ad esempio, lo stato di degrado dell’immobile, la mancata esecuzione da parte del locatore di opere di sua pertinenza e l’esecuzione di altresì opere effettuate dal medesimo inquilino. Quest’ultimo, opponendosi alla domanda di convalida, in via riconvenzionale può chiedere la risoluzione del contratto di locazione con condanna del locatore alla restituzione dei canoni percepiti.

L’emergenza sfratti è una delle cause della crisi economica. Le famiglie in ristrettezze economiche non riescono a sostenere canoni locativi così alti – come sono effettivamente negli ultimi anni – e gli sfratti per morosità aumentano in modo vertiginoso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

L’articolo Come fare opposizione allo sfratto per morosità proviene da Adessonews aggregatore di news: replica gli articoli dalla rete senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione. Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli in qualsiasi momento..

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

---------------------

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: